RIVOLTA D'ADDA - Non inizia nel migliore dei modi l'avventura del San Biagio, che cede il passo in trasferta contro la Rivoltana nonostante il vantaggio iniziale di Kraja su rigore. Troppi errori in fase di costruzione hanno condizionato il match che si era messo bene per i biancoblu guidati dal nuovo mister Nicola Negri. Dopo un avvio spumeggiante - in cui si sottolineano l'unica conclusione di Prendi e le più nitide occasioni di Benuzzi, Tadi e Kraja - il rigore del bomber biancoblu sembra indirizzare la partita nel verso giusto; ma i padroni di casa pareggiano proprio sul finale di primo tempo grazie ad una conclusione di Borsa e deviata sfortunatamente dallo stesso bomber sanbiagino.

La prima occasione della ripresa è ancora di marca ospite sempre con Kraja, ben servito da Filipponi, ma è bravo Pala a deviare in angolo. Passano pochi secondi e una disattenzione su palla inattiva porta in vantaggio i locali con Pedretti, abile di testa a sorprendere Cabini e ad infilzare l'incolpevole Comandù. Da qui in poi i samba boys si sfilacciano lentamente e, complici alcune geometrie ancora da perfezionare, non sono più in grado di confezionare azioni pericolose. Sono infatti ancora i gialloblu ad andare vicini alla segnatura, ma Comandù dice di no in almeno due occasioni nate da errori di disimpegno nelle zone nevralgiche del campo. Lo stesso capitano sanbiagino non può nulla però all'80' quando il neo entrato Ghounaf è abile a recuperare una palla sanguinosa persa da Piazza al limite dell'area e gonfiare la rete per la terza volta e chiudere definitivamente la gara.

Nessun allarmismo, perchè i ragazzi di Negri hanno comunque provato ad imbastire manovre palla a terra e cercare di giocarla in ogni angolo del terreno di gioco. Con il tempo e con la forma fisica si perfezioneranno i meccanismi, quindi il popolo sanbiagino rimane tranquillo. Appuntamento a domenica, quando tra le mure amiche ospiteremo il neo promosso Torrazzo.

#playthesambaway

© 2019 Polisportiva San Biagio 1968. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper